Archiviato in: PALESTRA| RIABILITAZIONE

5 feb 2016
LESIONI CAPSULO LEGAMENTOSE DA SPORT NELLA CAVIGLIA
ARTICOLAZIONE SOTTOASTRAGALICA
Considerata la biomeccanica articolare, l’origine delle lesioni della SOTTOASTRAGALICA è la stessa delle lesioni della tibia tarsi a in inversione-eversione e prono- supinazione.
La lesione di questa articolazione è più frequente negli sport dove si verificano sovraccarichi avuti importanti, come nella corsa ad ostacoli o nel salto ( in particolare nel salto triplo ), e in quelli in cui vi sono bruschi cambiamenti di direzione, decelerazione ,impatti improvvisi mentre l’astragalo continua a muoversi in avanti dalla posizione di riposo. Si verifica così una sorta di ” colpo di frusta” con conseguente lesione del legamento “a siepe”, come accade nel basket nel calcetto con un meccanismo simile alla lesione del legamento crociato anteriore dove il ginocchio Ripa cui questo legamento funzionalmente corrisponde.
CLINICA E DIAGNOSI
Clinicamente, utilizzando la sola raccolta dei dati non è semplice capire se vi è una lesione della SOTTOASTRAGALICA  e in quale misura la stessa sia coinvolta. Occorre fare molta attenzione in fase acuta all’eventuale instabilità in funzione di un trattamento adeguato per non dover poi in seguito far fronte ad una instabilità dà esito di una lesione misconosciuta. La sintomatologia è la stessa di una distorsione di caviglia di varia entità con dolore, tumefazione articolare e impotenza funzionale al carico. Spesso è evidente un ematoma sottomalleolare mediale ( segno di Battle) mentre al test sul podoscopio si può notare una maggiore inclinazione del piede verso l’interno (pronazione-valgismo) rispetto al controlaterale.
TRATTAMENTO
Il trattamento dell’instabilità SOTTOASTRAGALICA in fase acuta è quasi sempre conservativo ed è simile al trattamento della più classica distorsione con instabilità laterale di caviglia.
In fase iniziale è importante mantenere l’articolazione a riposo, in scarico e applicando ad intervalli regolari impacchi di ghiaccio. Passate le prime 48 ore si possono iniziare sedute di laser ad alta potenza ( tipo Laserix ) alternate a trattamenti con diatermia per drenare e ripristinare il più velocemente possibile il potenziale di membra e favorire così il riassorbimento dell’ematoma e scongiurare la possibilità di fibrosi da stasi veno-linfatica e conseguente formazione di micro calcificazioni.
Nella fase più avanzata del percorso riabilitativo si deve procedere al ripristino dell’elasticità ed articolarita del piede e della caviglia soprattutto nei vasi più gravi dove la lesione del legamento ” a siepe” ha costretto ad un lungo periodo di immobilizzazione. Successivamente ci si deve impegnare per recuperare la forza della caviglia e la propriocettivitá del piede.
La ripresa dell’attività sportiva deve rispettare il programma riabilitativo e salvo complicanze di solito avviene dopo circa sei settimane.

LESIONI CAPSULO LEGAMENTOSE DA SPORT NELLA CAVIGLIA

ARTICOLAZIONE SOTTOASTRAGALICA

Considerata la biomeccanica articolare, l’origine delle lesioni della SOTTOASTRAGALICA è la stessa delle lesioni della tibia tarsica in inversione-eversione e prono- supinazione.

La lesione di questa articolazione è più frequente negli sport dove si verificano sovraccarichi a volte  importanti, come nella corsa ad ostacoli o nel salto ( in particolare nel salto triplo ), e in quelli in cui vi sono bruschi cambiamenti di direzione, decelerazione, impatti improvvisi mentre l’astragalo continua a muoversi in avanti dalla posizione di riposo. Si verifica così una sorta di ” colpo di frusta” con conseguente lesione del legamento “a siepe”, come accade nel basket o nel calcetto con un meccanismo simile alla lesione del legamento crociato anteriore dove il ginocchio imita questo legamento a cui funzionalmente corrisponde.

CLINICA E DIAGNOSI

Clinicamente, utilizzando la sola raccolta dei dati non è semplice capire se vi è una lesione della SOTTOASTRAGALICA  e in quale misura la stessa sia coinvolta. Occorre fare molta attenzione in fase acuta all’eventuale instabilità in funzione di un trattamento adeguato per non dover poi in seguito far fronte ad una instabilità dà esito di una lesione misconosciuta. La sintomatologia è la stessa di una distorsione di caviglia di varia entità con dolore, tumefazione articolare e impotenza funzionale al carico. Spesso è evidente un ematoma sottomalleolare mediale ( segno di Battle) mentre al test sul podoscopio si può notare una maggiore inclinazione del piede verso l’interno (pronazione-valgismo) rispetto al controlaterale.

TRATTAMENTO

Il trattamento dell’instabilità SOTTOASTRAGALICA in fase acuta è quasi sempre conservativo ed è simile al trattamento della più classica distorsione con instabilità laterale di caviglia.

In fase iniziale è importante mantenere l’articolazione a riposo, in scarico e applicando ad intervalli regolari impacchi di ghiaccio. Passate le prime 48 ore si possono iniziare sedute di laser ad alta potenza ( tipo Laserix ) alternate a trattamenti con diatermia per drenare e ripristinare il più velocemente possibile il potenziale di membra e favorire così il riassorbimento dell’ematoma e scongiurare la possibilità di fibrosi da stasi veno-linfatica e conseguente formazione di micro calcificazioni.

Nella fase più avanzata del percorso riabilitativo si deve procedere al ripristino dell’elasticità ed articolaritá del piede e della caviglia soprattutto nei casi  più gravi dove la lesione del legamento ” a siepe” ha costretto ad un lungo periodo di immobilizzazione. Successivamente ci si deve impegnare per recuperare la forza della caviglia e la propriocettivitá del piede.

La ripresa dell’attività sportiva deve rispettare il programma riabilitativo e salvo complicanze di solito avviene dopo circa sei settimane.

Inserisci il tuo commento

Benvenuto in FIT!

Il poliamabulatorio Fit offre un'ampia varietà di servizi, con uno staff di professionisti specializzati negli ambiti della fisioterapia, dietetica, preparazione atletica, medicina dello sport, ortopedia, osteopatia, terapia del dolore, tecnica ortopedica (podologia), riabilitazione in acqua e ginnastica posturale individuale.

Newsletter FIT:

Powered by Sendit Wordpress newsletter

Inserisci la tua email nel campo qui sopra per ricevere periodicamente informazioni utili sui nostri servizi ed eventi del Poliambulatorio FIT!

Info:

Per ulteriori informazioni sui nostri servizi: tel. 0546 681133 oppure scrivere a info@poliambulatoriofit.com